La Divina Commedia di Dante Alighieri - stige

L'acqua era buia assai pi che persa;
e noi, in compagnia dell'onde bige,
entrammo gi per una via diversa.
In la palude va c'ha nome Stige
questo tristo ruscel, quand' disceso eso
al pi delle maligne piagge grige.
(INFERNO - CANTO SETTIMO vv. 103 e segg.)


vid'io pi di mille anime distrutte
fuggir cos dinanzi ad un ch'al passo
passava Stige con le piante asciutte.
Dal volto rimovea quell'aere grasso,
menando la sinistra innanzi spesso;
e sol di quell'angoscia parea lasso.
(INFERNO - CANTO NONO vv. 79 e segg.)
Lor corso in questa valle si diroccia:
fanno Acheronte, Stige e Flegetonta;
poi sen van gi per questa stretta doccia
infin l ove pi non si dismonta:
fanno Cocito; e qual sia quello stagno,
tu lo vedrai; per qui non si conta".
(INFERNO - CANTO DECIMOQUARTO vv. 115 e segg.)
O donna in cui la mia speranza vige,
e che soffristi per la mia salute
in inferno lasciar le tue vestige,
di tante cose quant'i' ho vedute,
dal tuo podere e dalla tua bontate
riconosco la grazia e la virtute.
(PARADISO - CANTO TRENTESIMOPRIMO vv. 79 e segg.)




Indice dei canti
Sinonimi



stil
stile
stilla
stillar
stillasti
stille
stilo
stima
stimando
stimar


N.B.: Tutte le informazioni sono fornite su base "as is", senza alcuna garanzia riguardo alla loro esattezza.




rana rance rancura rancuro randa
Un canto a caso

Home Cities of the world Wpr Photo Gallery Sinonimi Ricette Calendario anno 1907